Matteo Troìa

Matteo Troìa

matteotroia [at] icloud [dot] com

“La vera trappola è la visione corta, il monotono day by day che uccide l’energia e l’entusiasmo. Tenendo i piedi per terra, datevi una visione esponenziale.”

Chi sono

Mi chiamo Matteo, ho 26 anni e sono iscritto al 5° anno di Informatica, presso l’Università degli Studi di Udine. Ho una laurea triennale in informatica, ottenuta discutendo una tesi intitolata “modelli computazionali per la progressione del cancro“.

Ho poi proseguito gli studi con il biennio magistrale, dove mi sono focalizzato in un percorso di specializzazione intitolato “Algoritmi e ragionamento automatico”, che mi ha avviato al mondo degli algoritmi avanzati, della data science, dell’intelligenza artificiale e del machine learning.

Parallelamente agli studi degli ultimi anni ho sempre lavorato, grazie ad una serie di opportunità che ho ritenuto utili e interessanti da accettare. Ho un’esperienza professionale triennale nel mondo dell’innovazione e della digitalizzazione della pubblica amministrazione.

Da novembre 2016 a marzo 2018 ho lavorato come data analyst nella Commissione Parlamentare D’Inchiesta sulla Digitalizzazione e l’Innovazione della Pubblica Amministrazione, presso la Camera dei Deputati. Mi sono occupato di analizzare le gare d’appalto degli ultimi dieci anni di vita della pubblica amministrazione italiana. Il mio referente tecnico-politico è stato il prof. On. Paolo Coppola, presidente di questa commissione. Ho avuto inoltre l’opportunità di lavorare e di collaborare con il prof. Paolo Ferragina, professore ordinario di Algoritmi e prorettore per la ricerca applicata e l’innovazione all’Università di Pisa, e con Stefano Gatti, oggi Head of Data & Analytics presso Nexi, all’epoca Head of Innovation & Data Sources presso Cerved spa.

Da gennaio 2019, lavoro come consulente nel Team per la Trasformazione Digitale, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Mi occupo di service design, di architettura dell’informazione, di tech writing e della piattaforma DocsItalia.

Negli ultimi anni mi sono speso in diversi progetti innovativi, credendo che l’innovazione tecnologica sia un ottimo trampolino da cui saltare e per avviare di conseguenza processi di miglioramento dei luoghi, ma sopratutto delle comunità di persone che quei luoghi li abitano.

A margine del mio percorso di studio e di lavoro, verso la fine del 2014 ho creato CoderDojo FVG in Friuli Venezia Giulia assieme ad un gruppo di amici appassionati di informatica. CoderDojo FVG è un movimento di volontari che eroga attività gratuite di avvicinamento al coding per bambini e bambine.

Nel 2017 ho co-organizzato la prima edizione di TEDx Udine, credendo da sempre, come dice lo slogan di TED, che ci siano un sacco di idee e di storie, che vale la pena diffondere.